La più bella canzone dei Queen

Bohemian rhapsody
(Mercury)
Is this the real life?
Is this just fantasy?
Caught in a landslide,
No escape from reality.
Open your eyes,
Look up to the skies and see
I'm just a poor boy,
I need no sympathy,
Because I'm easy come, easy go,
Little high, little low,
Anyway the wind blows, doesn't really matter to me,
to me,
Mama, just killed a man,
Put a gun against his head,
Pulled my trigger, now he's dead,
Mama, life had just begun,
But now I've gone and thrown it all away
Mama, ooh,
Didn't mean to make you cry
If I'm not back again this time tomorrow
Carry on, carry on, as if nothing really matters
Too late, my time has come,
Sends shivers down my spine
Body's aching all the time,
Goodbye everybody – I've got to go
Gotta leave you all behind and face the truth
Mama, ooh,
I don't want to die,
I sometimes wish I'd never been born at all
I see a little silhouetto of a man,
Scaramouche, scaramouche, will you do the Fandango
Thunderbolt and lightning – very, very frightening me
Galileo, Galileo,
Galileo, Galileo
Galileo figaro – Magnifico
But I'm just a poor boy and nobody loves me
He's just a poor boy from a poor family
Spare him his life from this monstrosity
Easy come easy go, will you let me go
Bismillah! No, we will not let you go – Let him go
Bismillah! We will not let you go – Let him go
Bismillah! We will not let you go – Let him go
Will not let you go – Let me go.
Will not let you go – Let me go
No, no, no, no, no, no, no.
Mama mia, mama mia, mama mia, let me go
Beelzebub has a devil put aside for me,
for me – for me
So you think you can stone me and spit in my eye
So you think you can love me and leave me to die
Oh, baby – Can't do this to me, baby
Just gotta get out – just gotta get right outta here
Nothing really matters,
Anyone can see,
Nothing really matters, nothing really matters to me,

Anyway the wind blows…

Rapsodia gitana
È questa la vita vera?
È questa solo fantasia?
Preso in una frana
Senza scampo dalla realtà
Aprite gli occhi
Alzate lo sguardo al cielo e vedrete
Sono solo un povero ragazzo,
non ho bisogno di comprensione
Perché sono un facilone, un indolente,
Un po' ovunque,
Comunque soffi il vento, a me non importa,
a me,
Mamma, ho appena ucciso un uomo,
Gli ho puntato una pistola alla testa,
Ho premuto il grilletto, ed ora è morto,
Mamma, la vita era appena iniziata,
Ma ora l'ho lasciata e buttata via
Mamma, ooh,
Non volevo farti piangere
Se non sarò tornato a quest' ora domani
Va avanti, va avanti, come se niente fosse stato
Troppo tardi, è venuta la mia ora,
Rabbrividisco
Il corpo mi duole in continuazione,
Addio a tutti – devo andare
Devo lasciarvi tutti ed affrontare la verità
Mamma, ooh,
Non voglio morire,
Qualche volta desidererei non essere mai nato
Vedo una piccola sagoma d' uomo,
Smargiasso, smargiasso, vorresti ballare il Fandango?
Fulmini e saette – molto, molto spaventoso
Galileo, Galileo,
Galileo, Galileo
Galileo figaro – Magnifico
Ma sono solo un povero ragazzo e nessuno mi ama
È solo un povero ragazzo di povera famiglia
Risparmiate la sua vita da questa mostruosità
Un facilone, un indolente, mi lascere andare?
Bismillah! No, non ti lasceremo andare – lasciatelo andare
Bismillah! Non ti lasceremo andare – lasciatelo andare
Bismillah! Non ti lasceremo andare – lasciatelo andare
Non ti lasceremo andare – lasciatemi andare
Non ti lasceremo andare – lasciatemi andare
No, no, no, no, no, no, no
Mamma mia, mamma mia, mamma mia lasciami andare
Belzebù ha messo un diavolo da parte per me,
per me – per me
Così pensate di potermi lapidare e sputarmi in un occhio
Così pensate di potermi amare e lasciarmi morire
Oh bambina – Non puoi farmi questo bambina
Devo solo uscirne – Devo solo uscire dritto via da qui
Niente veramente importa
Chiunque può capirlo,
Niente veramente importa, niente veramente m'importa,

Comunque soffi il vento…

La più bella canzone dei Queenultima modifica: 2004-11-30T12:59:34+00:00da citazioni
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “La più bella canzone dei Queen

  1. Una grande marcia, una lunga fiaccolata attraverserà lunedì, nel tardo pomeriggio, le strade di Locri. La gente di quel paese non ne può più della violenza e degli omicidi della criminalità organizzata. Ma molti verranno anche da altri città, perché gli uomini e le donne di Locri non si sentano soli. Il partito dei comunisti italiani, sarà presente in massa sfilerà anche il segretario Oliviero Diliberto.

Lascia un commento